Cerignola. Il sindaco Metta sull'uccisione di Luigi Mazzilli: "Rabbia e sgomento

05/11/2015 - Rabbia e sgomento: sono questi i miei sentimenti. Ancora insanguinata da feroci assassini questa dolorante nostra Città. Mentre ci sforziamo di ridarle dignità, di recuperarne la reputazione civile.

Mentre un innegabile fermento culturale, di iniziative civiche e sociali, di ritrovato orgoglio cittadino si diffonde e suscita speranza, attesa positiva, orgoglio; pochi delinquenti ci precipitano nuovamente nell'abisso della violenza e del sangue.

Auspico che i responsabili vengano presto assicurati alla Giustizia.  Faccio appello ai cittadini tutti perché non esitino a collaborare con le Forze dell'Ordine.

Confermo a Prefetto, Questore, Comandante Provinciale dei Carabinieri, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza il grido di allarme e la richiesta di aiuto, immediato e concreto, che ho lanciato; l'ultima volta il 3 novembre scorso nel corso della mia audizione davanti al Comitato Provinciale per l' Ordine e la Sicurezza.

Sono stato facile e triste profeta.Questo sangue e questa tracotante violenza impongono una fermissima risposta da parte dello Stato. Il Comune, il Sindaco, la Amministrazione tutta sono pronti a fare la propria parte.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2015 alle 18:41 sul giornale del 06 novembre 2015 - 1293 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, carabinieri, guardia di finanza, sindaco, foggia, Cerignola, Killer, agguato, uccisione, capitanata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap7D