Barletta: negoziante cinese si oppone a controlli e picchia poliziotto

05/01/2016 - La richiesta di informazioni da parte della polizia a una cittadina cinese, dipendente di un negozio di abbigliamento, e la reazione violenta della proprietaria. È accaduto ieri mattina a Barletta.

La donna di cittadinanza cinese avrebbe posto resistenza all’intrusione delle Forze dell’Ordine nel proprio negozio e alla richiesta di notifica su una dipendente. Dapprima insofferente dinanzi alle domande dei poliziotti, la negoziante sarebbe stata invitata a fornire le sue generalità, ma avrebbe rifiutato di rivelarle. Così, accompagnata all’auto di servizio per essere portata in commissariato, avrebbe sferrato un calcio contro la mano di un agente.

La donna è adesso in stato di fermo presso la Casa circondariale del Comune di Trani, sezione femminile. Al poliziotto spetta una prognosi 10 giorni di prognosi per contusione alla mano destra ed ematoma sottocutaneo.





Questo è un articolo pubblicato il 05-01-2016 alle 11:06 sul giornale del 07 gennaio 2016 - 1316 letture

In questo articolo si parla di cronaca, barletta, articolo, bat, Tania Andreula, negoziante cinese, picchia poliziotto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ascS