BAT: sequestrati prodotti da forno al carbone vegetale in panifici di Andria e Barletta

07/01/2016 - Pane, focaccia e bruschette al falso carbone vegetale: denunciati dodici panificatori dalla Forestale del Comando Regionale per la Puglia. Due dei panifici scoperti si trovavano ad Andria e Barletta.

I prodotti da forno impastati dai panifici sotto inchiesta, dislocati in più parti della Puglia, tra Bari, Andria, Brindisi, Taranto, Barletta e Foggia, rappresentavano un diversivo da tavola per la loro digeribilità: il pane, così come le focacce e le bruschette, erano esaltati per la loro alta capacità di assorbimento che preveniva disturbi gastrointestinali. Nella realtà, venivano impastati con colorante E153 al carbone vegetale, il cui uso è vietato dalla legislazione nazionale e da quella europea.

I responsabili dovranno adesso rispondere di “frode nell’esercizio del commercio e produzione di alimenti trattati in modo da variarne la composizione naturale con aggiunta di additivi chimici non autorizzati dalla Legge", come esposto dagli investigatori della Forestale del Comando Regionale per la Puglia e del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente di Altamura - Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

Intanto è stato depositato un atto parlamentare alla Camera dei deputati con un’interrogazione nei confronti dei due ministri, Beatrice Lorenzin e Maurizio Martina, a favore di una verifica di responsabilità in relazione all’omissione di atti di controllo a tutela dei cittadini sulla diffusione dei prodotti con presunte proprietà digestive.





Questo è un articolo pubblicato il 07-01-2016 alle 12:34 sul giornale del 08 gennaio 2016 - 1974 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sequestri, Andria, barletta, articolo, bat, Tania Andreula, pane al carbone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asfZ