Brindisi: pagano una cinta con banconota falsa,ambulante se ne accorge e lo picchiano

08/01/2016 - Sono tanti gli ambulanti che transitano per le vie cittadine, cordiali e gentili chiedono di "vedere" la loro merce con la speranza che qualcuno acquisti.

Vendono di tutto: dai giocattoli agli accendini, dai foulard alle cinte,dai libri alle cover per smartphone, senza distinzione di quartiere e orario. Erano circa le 20 (di giovedi 7 gennaio) quando lungo la trafficata via Cappuccini,nei pressi di un ufficio postale, un senegalese, è stato fermato da una coppia brindisina interessata all’acquisto di una cinta. L’affare per entrambi le parti è giunto al termine, ma al momento dello scambio merce-denaro è sorto il problema. Donna e uomo, hanno tentato di pagare l’oggetto con una banconota falsa, il venditore accortosi della truffa,ha tentato di ridare ai “proprietari” il denaro in cambio della sua merce, dando il via ad un’accesa discussione. La coppia infastidita ha malmenato il senegalese con la stessa cinta insultandolo pesantemente.
Sul posto gli agenti della Sezione Volanti guidati dal vice questore aggiunto D’Alessandro, ma della coppia nessuna traccia. La vittima non ha riportato gravi ferite.

La zona è dotata di sistema di videosorveglianza, le immagini saranno fondamentali per l’identificazione dei responsabili.





Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2016 alle 10:12 sul giornale del 09 gennaio 2016 - 1018 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, brindisi, coppia, senegalese, banconota falsa, articolo, orsola tasso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asib