INTERVISTA – Brindisi, Consales su riordino dei porti: “Favorevole ad unica autorità portuale”

01/02/2016 - Si è delineata, purtroppo per Brindisi, la questione del riordino delle autorità portuali generali. L’ente brindisino oramai viaggia verso una totale cancellazione, in favore dei porti di Bari e Taranto.

Il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, dunque, pare non sia riuscito nell’intento di salvare la locale autorità portuale ed interviene così sull’accorpamento di Brindisi a Bari: “Io non voglio dire Bari o Taranto – chiarisce il primo cittadino brindisino – non voglio inserirmi in questa polemica che riguarda tutta la parte degli operatori. Io dico, invece, che c’erano e ci sono le condizioni per difendere la scelta di un unico sistema portuale pugliese, nell’interesse di tutti i porti. Spiace constatare – prosegue Consales – che ci sia questa lotta di campanile fra Taranto e Bari. Noi, invece, abbiamo sostenuto con giudizio e con grande raziocinio la scelta di un'unica autorità portuale per tutta la Puglia, nell’interesse di una regione che ambisce ad ottenere dei risultati importanti sul piano della acquisizione di nuovi traffici sia di merci che di passeggeri”.

Pertanto, Brindisi avrà, forse, un ruolo marginale, dopo essere stata, per anni, un importante fortino economico per sé e per tutta la Puglia.





Questa è un'intervista pubblicata il 01-02-2016 alle 09:51 sul giornale del 02 febbraio 2016 - 841 letture

In questo articolo si parla di politica, intervista, consales,riordino porti,brindisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/as0c