Brindisi, arresto sindaco Consales: PD e Forza Italia chiedono elezioni in primavera

06/02/2016 - Quanto accaduto stamane nel mondo della politica brindisina, lascia tutti sconvolti, ancora una volta. Non sono mancate, ovviamente, le prime dichiarazioni del Presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, e quelle della compagine del centrosinistra, ossia Forza Italia.

Apripista nei commenti in merito alla triste vicenda amministrativa che ha visto protagonista, suo malgrado, il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, arrestato in mattinata con l’accusa di concussione, abuso d’ufficio, corruzione e truffa in concorso, c’è Michele Emiliano, il quale affida a Twitter il suo pensiero. Lo fa con un post in cui prende nettamente le distanze dal primo cittadino brindisino e specifica: “Il PD Puglia aveva ritirato da mesi fiducia al sindaco di Brindisi – si legge sul proprio profilo – proprio a causa delle inefficienze e irregolarità nel ciclo dei rifiuti”.

Il Presidente della Regione, poi, prosegue nelle dichiarazioni alla stampa: “Questa storia dev’essere solo un brutto ricordo. Chiedo al centrosinistra, in particolare al Partito Democratico, a tutti i consiglieri del PD e del centrosinistra di Brindisi, di rassegnare tutti le dimissioni. Questa amministrazione deve cadere. In conclusione – asserisce Emiliano – mi auguro che una decisione così consenta alla città, nei prossimi mesi, di eleggere rapidamente una nuova amministrazione che rappresenti quella Brindisi che amo, che mi ha sostenuto sempre quando ero magistrato”.

Dall’altra parte della barricata, interviene Forza Italia e lo fa con il suo capogruppo, Mauro D’Attis: “Dimissioni in blocco per votare a primavera. Ci aspettavamo il fallimento di questa amministrazione. Ora, siamo preoccupati solo per i cittadini, che non meritano tutto questo”.





Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2016 alle 16:06 sul giornale del 07 febbraio 2016 - 1419 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, arresto, pd, articolo, Tommaso Lamarna, Consales, D'Attis, Emiliano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atnH