Ostuni: Basket C, Cestistica espugna Monopoli. Salvezza sempre più vicina

15/02/2016 - Grande vittoria per la Cestistica Ostuni, che sbanca Monopoli, sale a 24 punti e allunga a +10 sulla zona playout, con Castellaneta ferma al palo a quota 14 e con il doppio scontro diretto a sfavore.

Un successo sofferto ma meritato per i gialloblù, che alla Melvin Jones hanno avuto bisogno di un tempo supplementare per portare a casa i due punti in una partita condotta con autorevolezza per oltre un tempo, contro una Monopoli molto diversa da quella che espugnò il PalaGentile lo scorso 1° novembre.
Se quella Action Now infatti, corta e rimaneggiata, approfittò di una serata storta dei gialloblù per strappare i due punti con tanta grinta e un po’ di fortuna, questa nuova versione dei monopolitani presentava tanto talento nei suoi due ultimi innesti, i due statunitensi Winston Robinson (lo scorso anno a Sarno) e Tez Patterson, ala proveniente da Napoli, al debutto proprio contro di noi. Ma se i due USA hanno messo in campo subito un’ottima prestazione in tandem (24 Robinson, 30 Patterson), dall’altra parte hanno trovato pane per i loro denti, con Griffin a flirtare col quarantello (36 con 7 rimbalzi) e la bella prova di Giuseppe Altavilla (17 e 5 assist), decisivo nel finale col canestro del pari che ha portato il match all’overtime.
In avvio Ostuni, priva di Di Salvatore influenzato, aveva avuto un ottimo approccio: in vantaggio di 12 alla prima sirena (13-25 con 8 punti del solito ottimo Morena) e addirittura di 19 all’intervallo (30-49 con la tripla di Milone), i gialloblù hanno però subìto l’ovvio ritorno dei padroni di casa prima nel terzo quarto, concluso 28-16 per Monopoli, poi nell’ultimo, in cui la Action Now poteva addirittura vincere, prima che il già citato Altavilla impattasse a quota 80.
Nel supplementare invece, quando la partita sembrava ormai finita sui binari monopolitani (87-83 nell’ultimo minuto), la tripla di un Tanzarella di nuovo in versione ‘Falco’ e due tiri liberi di un freddissimo Griffin, intramezzati da una palla persa da Robinson, hanno rimesso le cose in chiaro e zittito il pubblico della Melvin Jones. Per una vittoria splendida, la quarta consecutiva in un girone di ritorno che ci ha visti sconfitti solo due volte in casa (contro Trani e Altamura) e mai in trasferta: fuori dalle mura amiche, i ragazzi di coach Curiale sono imbattuti dalla gara di Nardò.
Con un po’ di tranquillità in più, e tanta pressione in meno, Ostuni affronterà domenica prossima la squadra più in forma del momento, l’Udas Cerignola, reduce da 13 vittorie consecutive, non ultime le imprese sul campo di Vieste e Manfredonia. Una partita difficilissima, ma che può essere una bella sfida, e una interessante prova del 9, per una Cestistica che non può, non deve e non vuole più fermarsi.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2016 alle 14:30 sul giornale del 16 febbraio 2016 - 922 letture

In questo articolo si parla di sport, salvezza, monopoli, ostuni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atIg