Ostuni: "Non solo Papi Ultras", la comicità di Pino Campagna al Teatro Roma

15/02/2016 - Il Cinema Teatro Roma di Ostuni, è lieto di ospitare il comico pugliese Pino Campagna con lo spettacolo “Non Solo Papi Ultras” che andrà in scena il prossimo 19 febbraio 2016 alle ore 21.00.


Lo spettacolo, scritto insieme a quotati autori di Zelig, Paolo Uzzi, Marco Dal Conte e lo stesso Pino Campagna, ha già ottenuto un largo riscontro di pubblico e critica sulla stampa nazionale Monologhi e gag ultra divertenti su temi attuali trattati con grande ironia nostrana. Il conflitto generazionale genitori-figli, l’utilizzo spasmodico di Facebook, le interminabili sessioni alla Play Station, il livello infimo di alcuni programmi televisivi e il linguaggio dei ragazzi di oggi, sono solo alcuni dei temi su cui si cimenterà il nostro Papy in un esilarante show di puro divertimento.
Il comico pugliese, sciorina dei monologhi taglienti e profondi che toccano i rapporti generazionali genitori figli che vanno da Facebook all’uso sproporzionato delle Play Station passando per gli Iphone dalla nullità dei programmi televisivi dei media ai linguaggi multimediali dei ragazzi di oggi, Il tutto condito con una buona dose di comicità pugliese nostrana.

Per Informazioni rivolgersi al botteghino del Cinema Teatro Roma di Ostuni, oppure telefonare al numero 0831338065.

Pino Campagna
Ha cominciato a vent'anni la sua carriera artistica tra i vari teatri e cabaret d'Italia. Poliedrico, esuberante, creativo, a tratti geniale, negli anni Ottanta esordisce presso il Teatro Cabaret "Al Fellini" di Roma, dove inizia a esprimersi col suo cabaret pirotecnico e demenziale, sotto l'attenta direzione del patron Marcello Casco.
Nel 1988 debutta su Rai Due in D.O.C., e ottiene il suo primo successo televisivo a Gran Premio 1990, condotto su RAI UNO da Pippo Baudo (il suo vero Pigmalione), per poi consolidare la sua popolarità con numerosi spettacoli tenuti alla "Chanson" di Roma, elogiati anche dalla critica giornalistica.
Passando da "Sereno variabile" (Rai Due, 1992) Pino Campagna si afferma al grande pubblico a "La sai l'ultima" (Canale 5, 1993) con il "Curs de lumbard per terun" e nelle edizioni del 1999 e 2000, in cui ha vestito i panni del carabiniere, raccontando deliziose storielline sull'Arma insieme al collega Franco Guzzo.
Intorno gli anni ‘90 a Milano, dove mette in scena diversi lavori teatrali tra i quali: "Terronealand", "Cime di rap", "Da Bari a Foggia ferma solo a Barletta", scritto da F. Testini ed ancora "Genitore, razza inferiore", scritto con Paolo Uzzi e E Non solo Ultras scritto con Carlo Turati Paolo Uzzi su regia di Federico Andreotti Approda a "Zelig" nel 2003 sotto l'attenta direzione di Gino e Michele e Giancarlo Bozzo e nella trasmissione "Zelig Circus" trova un autentica perla di comicità esplosiva con il personaggio del "Papyultras".
Diventa uno tra i più pericolosi hooligans della storia del teppismo moderno ed essendo interdetto dagli stadi fino al 2015, ha deciso di slogheggiare a "Zelig" dove, sotto la direzione di Gino e Michele e Giancarlo Bozzo, noti esagitati del "gruppo comico", ricopre il ruolo del personaggio del "Papy Ultras".
Il Campagna ha partecipato anche alle due edizioni di Zelig 2007 e 2008, dove mitica è rimasta la sua performance dei dialetti pugliesi dalle quali si imparano le lingue europee.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2016 alle 12:42 sul giornale del 16 febbraio 2016 - 1669 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pino campagna, comico, ostuni, teatro roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atH3