Brindisi: Simona Pino d'Astore la prima candidata sindaco si presenta alla città

20/02/2016 - Nel pomeriggio di ieri (19 febbraio) nella sala conferenze di un noto hotel del centro brindisino, si è presentata alla città la prima aspirante sindaco.

E' proprio una donna ad aprire la campagna elettorale, una 44enne brindisina. E' l'imprenditrice Simoma Pino d'Astore la prima candidata sindaco della città di Brindisi, non nuova al mondo politico si presenta al grande pubblico appoggiata da tre liste civiche: Un’amica in comune, ‘Brindisi in azione’ e ‘Piazza pulita’, ma è comunque aperta al dialogo. Tanti i temi trattati: dall'esigenza di avere volti nuovi, all'occupazione, dallo sport, all'ambiente.
"Non me la sento di lasciare Brindisi in mano a certa gente - esordisce la candidata - per questo scendo in campo.Mi tengo alla larga dai partiti per esperienza. Dovrei continuare a confrontarmi con candidati precostituiti? Sarei dovuta andare a destra e a manca per i partiti? Dico no ai siparietti! Chi sosterrà la mia candidatura non deve essere un fenomeno da baraccone".
La sua parola d'ordine è trasparenza. "Basta alle facce già viste, basta ai riciclaggi"! Ma perché candidarsi? "Scendo in campo - continua l'imprenditrice - perché penso di essere credibile, sono figlia di commercianti, gente semplice. Mia madre non condivide la mia scelta, ma io sono ribelle e andrò fino in fondo".
La d'Astore, con voce di chi sa ciò che vuole, spiega il suo progetto per ridurre la disoccupazione. "Brindisi è come un libro di trigonometria, pieno di tangenti . Vigileremo sugli appalti, chi non assume brindisini non metterà più piede nella nostra città". Si arriva al tasto Enel, il colosso che offre tanti posti di lavoro, ma al tempo stesso avvelena. Punta il dito sull'azienda che getta 'fumo' e sostiene il basket locale. Ma quado si pronuncia la parola rifiuti, che tanti fa tremare, la aspirante sindaco risponde con una 'non risposta' preferendo approfondire il tema in seguito, meglio e con semplicità.
"Il mio messaggio - conclude la Pino d''Astore - è di affetto, cercheremo di dare uno strattone a una città addormentata. Affronterò questa battaglia a muso duro, lo farò per voi e con voi. Voglio restituire Brindisi ai brindisini e la loro dignità".




Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2016 alle 11:07 sul giornale del 21 febbraio 2016 - 3539 letture

In questo articolo si parla di politica, brindisi, candidata sindaco, articolo, orsola tasso, Simona Pino d'Astore

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/atVu