Brindisi: La Polizia di Stato incontra l'associazione 50&PIÙ

01/04/2016 - La sicurezza sociale ha purtroppo assunto, come dimostrato dai frequenti fatti di cronaca, un rilievo assolutamente emergenziale

Si è di fronte ad un tema che riveste, in questo momento storico, un carattere di priorità, considerato che la sicurezza è una condizione basilare per l’affermazione del benessere sociale ed economico della cittadinanza.

Pertanto, la sicurezza è un bene primario che permette un sereno svolgimento delle proprie attività, consente ai genitori di dare ai figli maggiore autonomia e alle donne percorsi, anche di vita, più protetti.

Con l'incremento del benessere economico, nelle società occidentali è aumentato anche il bisogno di sicurezza. Tutti siamo diventati più sensibili al problema e più esigenti. E anche se gli omicidi sono diminuiti, è la cosiddetta microcriminalità quella che oggi spaventa di più il cittadino medio. Un eufemismo, il termine "microcriminalità", perché si tratta di atti che determinano in chi ne è vittima violenti traumi, penose sofferenze e rabbia impotente. Inoltre, per tutti, anche la semplice impossibilità di circolare liberamente per strada, senza subire richieste di denaro, molestie o aggressioni, comporta un abbassamento significativo della qualità della vita.

Proprio per tale esigenza, nella mattinata odierna, presso la sala conferenze della Questura di Brindisi, su iniziativa del Questore della Provincia di Brindisi Dr. Roberto Gentile, il Dirigente delle Volanti Vice Questore Agg. D’Alessandro, collaborato dal Sostituto Commissario NIGRO Giancarlo e dall’Ispettore Capo ZIZZA Nicola, ha ricevuto l’associazione brindisina “50&PIU’”, al fine di illustrare i temi più vicini alla realtà delle persone anziane, spesso vittime di reati quali scippi, rapine e truffe.

​Nell’occasione, ai partecipanti è stato consegnato un “Vademecum”, redatto per venire incontro alle sempre maggiori esigenze di sicurezza dei cittadini. Oltre a fornire informazioni generali e consigli utili, il vademecum suggerisce al cittadino una serie di comportamenti da tenere, da un lato per evitare situazioni di pericolo e ridurre il rischio derivante dall’azione intimidatoria di chi vuole impossessarsi di beni altrui e dall’altro - quando il reato si è verificato - per fornire ausilio alle Forze di Polizia al fine di assicurare alla giustizia gli autori del reato.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2016 alle 12:54 sul giornale del 02 aprile 2016 - 1543 letture

In questo articolo si parla di attualità, brindisi, polizia di stato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avpw