Brindisi: Furto in appartamento, 38enne incastrato dalle impronte digitali

05/04/2016 - Arrestato dalle Volanti della Questura di Brindisi il pluripregiudicato brindisino 38enne Alessandro Zanzarella.

I fatti risalgono allo scorso 5 luglio quando, approfittando dell'assenza dei legittimi proprietari, Zanzarella forzava la porta d'accesso di un terrazzo condominiale sito in via Verona. Una volta all'interno dell' appartamento (piano attico) ha arraffato soldi e gioielli per un valore di oltre 5 mila euro. Gli agenti intervenuti sul posto hanno effettuato un accurato sopralluogo e, notando alcune manomissioni sugli infissi delle finestre, hanno chiesto l'immediato intervento della Polizia Scientifica della Questura di Brindisi i cui operatori hanno rilevato frammenti di impronte papillari la cui identità dattiloscopica riconducibile proprio al 38enne. Da ulteriori accertamenti investigativi delle volanti è emerso che il malvivente sebbene fosse in stato di detenzione domiciliare di fatto è risultato assente dal proprio domicilio. Da qui la segnalazione alla locale Autorità Giudiziaria con richiesta di applicazione di misura restrittiva
L'epilogo nella tarda serata di ieri (4 aprile) allorquando, in esecuzione di ordinanza di misura cautelare in carcere del GIP D.ssa Liaci, gli agenti delle Volanti di Brindisi , guidati dal vice questore aggiunto dott. D'Alessandro, hanno tratto in arresto, per i reati di furto aggravato ed evasione, Zanzarella Alessandro conducendolo presso la locale casa circondariale.




Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2016 alle 14:36 sul giornale del 06 aprile 2016 - 1130 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, furto, IMPRONTE DIGITALI, brindisi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avxY