Brindisi: sport, ecco tutti gli aggiornamenti

05/04/2016 - Di seguito, tutti gli aggiornamenti sportivi conclusisi nel fine settimana.

Continua il momento ‘no’ dell’Enel Basket Brindisi, che perde al PalaBigi contro la corazzata di Reggio Emilia e dice definitivamente addio al sogno play-off. Bucchi recita il mea culpa, ma le responsabilità sono da diversi tra staff tecnico, società e qualche giocatore non all’altezza della situazione. Di certo, tanti acquisti, fatti solo per coprire qualche buco lasciato dai partenti, si sono verificati, poi, non pronti per le ambizioni iniziali di Brindisi. La situazione è sempre più critica: non solo i play-off sono utopia ma, ora, la squadra del patron Nando Marino deve guardarsi alle spalle, perché tra sé e la zona retrocessione ci sono solo 4 punti e mancano altrettante partite, tra cui contro Milano e Cremona (entrambe in casa). L’Enel può solo chiudere dignitosamente la stagione, sperando di restare ancora in serie A e di costruire una corazzata, per il prossimo campionato, capace di dire la sua.

Nella 25^ di campionato di 1° categoria del girone B, riposa il Brindisi. I biancazzurri sono al 6° posto, con Talsano che insegue a sole 2 lunghezze, dopo la vittoria interna di misura contro il Conversano. Frena, invece, il Massafra, che pareggia contro Trulli&Grotte, e Brindisi, ora, è a 2 punti. Quindi, rimane acceso il sogno play-off, per riscattarsi dal fallimento della stagione precedente.

Bene, invece, la Virtus Francavilla che, in casa, spazza via per 3-1 il Picerno e consolida il primato, condiviso con il fortissimo Nardò che, a sua volta, supera di misura il Serpentara. Entrambe le formazioni sono a quota 57 punti, con Taranto che insegue a 55 e Francavilla più distaccato a 51.

Quanto al volley, consolida il 4° posto, l’Assi Manzoni, che batte per 1-3 Oria. Le brindisine sono a 4 lunghezze dal 3° posto, occupato da Spongano.

Ennesima sconfitta per la Mens Sana Mesagne Basket, che viene superata per 80-68 dalla capolista Ceglie. Per i mesagnesi è sempre più lotta retrocessione, con 16 punti, come l’Aurora Brindisi (che vince contro Barletta per 65-81), ma la classifica è cortissima. Infatti, a 18 punti c’è la Pallacanestro Lecce, che occupa il 9° posto. Forse, non tutto è perduto.

Clamoroso scivolone per l’U.S. Lecce in Lega Pro girone C, che perde disastrosamente in casa contro il Matera per 1-2. I salentini rimangono saldamente al 2° posto con 55 punti, ma vedono allungarsi la distanza con il Benevento, sempre 1° a 59 (vittorioso contro Ischia per 3-2). Si complica, dunque, la situazione in ottica promozione per il Lecce.





Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2016 alle 13:02 sul giornale del 06 aprile 2016 - 1642 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, Tommaso Lamarna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avxt