Friends' Bike Brindisi, concluso il primo Adriatico-Tirreno tour in tre tappe

14/04/2016 - Si è concluso domenica 10 aprile nel primo pomeriggio, sul lungomare di Salerno, il primo Adriatico-Tirreno tour in tre tappe. Il giro cicloturistico, organizzato da Friends Bike, era partito da Brindisi venerdì 8 aprile.

La prima tappa è terminata a Matera, la seconda, in programma il giorno successivo, a Tolve (PZ).
Si è trattato un esperienza molto positiva ed esaltante, che ha portato il nostro gruppo per la prima volta fuori dai confini regionali, tuttavia non priva di difficoltà e pericoli, causati soprattutto dallo stato di dissesto e di totale abbandono di alcune strade provinciali della Basilicata, per larghi tratti non praticabili, a causa di frane e smottamenti e dei lavori di ripristino sinora non effettuati.
Anche il meteo ha fatto la sua parte, costringendoci, per via delle forti piogge della mattinata di domenica 10, a spostare la partenza dell'ultima tappa in quel di Eboli.
L'intento del giro era, evidentemente, di andare oltre il semplice piacere di andare in bicicletta, provando a lanciare nel nostro piccolo il cicloturismo su lunghi percorsi anche nel Mezzogiorno d'Italia, terra di incomparabili natura, cultura e storia, cogliendo, peraltro, l'occasione per inviare un messaggio alle autorità centrali, regionali e locali circa l'opportunità di migliorare la rete stradale e di realizzare lunghi percorsi ciclabili per favorire gli spostamenti su due ruote a pedali.
Siamo convinti che, in considerazione della bellezza unica del paesaggio e dei nostri borghi, provvedimenti avveduti e lungimiranti in questa direzione potrebbero, attraverso il rilancio della mobilità ciclistica interprovinciale ed interregionale, far decollare il comparto del turismo sostenibile e compatibile con l'ambiente, risollevando un po' questo nostro Sud dall'atavica crisi economico-occupazionale che lo affligge da decenni.
Molto probabilmente migliaia, forse decine di migliaia, di ciclisti europei e di tutto il mondo sarebbero pronti ad accorrere nelle nostre ridenti contrade solo se ci fosse una rete di piste ciclabili degna di questo nome con tutti i servizi annessi (albergabici, parcheggi per velocipedi, officine dedicate etc.) e, francamente, non riusciamo a comprendere come si faccia a trascurare, come sinora si è fatto, quello che potrebbe essere un sistema trainante per la promozione dei nostri territori e un non trascurabile volano di sviluppo per l'economia meridionale.
Al tour Adriatico-Tirreno hanno partecipato gli atleti Stefano Trapani, Fabio Greco, Gianni Laccertosa, Antonio Spagnolo, Giovanni Vonghia, Gino Giuseppe Pucci ed Enrico de Liguori, con il supporto logistico di Michele Greco e Francesco Punzoni, al volante dei mezzi di servizio che hanno permesso lo svolgimento in sicurezza della manifestazione.
Alla partenza ha presenziato il Presidente del CONI provinciale Dott. Nicola Cainazzo, che cogliamo l'occasione in questa sede di ringraziare per la partecipazione e la sensibilità verso le tematiche da noi trattate.
Friends' Bike ringrazia per il supporto e la gentile collaborazione US ACLI, Unione Sindacale di Base, Agrimont SRL di Montemilone (PZ), Federalberghi Brindisi, Decathlon Brindisi, Bar Betty Brindisi, Studio Fisioterapia Dr. Antonio Maggiore Mesagne (BR), Lido La Pineta Torre Lapillo (LE), Edicola l'Ideario Brindisi, Taga SRL Brindisi, Viaggi Fazzina Brindisi, Luppolo e Farina Latiano (BR), Associazione donatori di Sangue Fratres del Salvatore di Loseto (BA), Agenzia Viaggi Vallarino Brindisi, Scuola Guida Aurora Brindisi, Vito Galasso e Gioielleria Giove Brindisi.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2016 alle 17:08 sul giornale del 15 aprile 2016 - 1026 letture

In questo articolo si parla di sport, friends bike

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avTq