Cantieri di cittadinanza, 18 francavillesi disoccupati lavoreranno nei servizi di pubblica utilità

02/05/2016 - Sono 18 i cittadini di Francavilla Fontana individuati quali beneficiari dei progetti “Cantieri di cittadinanza” e “Lavoro minimo di cittadinanza” avviati e finanziati dalla Regione Puglia e dall’Ambito

Alla presenza del sindaco Maurizio Bruno, del vicesindaco Concetta Somma, degli assessori Mario Rizzo e Nicola Cavallo e del direttore dell’Ambito Gianluca Budano, sono state comunicate questa mattina a tutti i beneficiari le mansioni che, dal prossimo giovedì, svolgeranno al servizio della collettività per 20 ore settimanali. L’impiego avrà una durata minima di sei mesi durante i quali gli incaricati percepiranno una retribuzione di 500 euro mensili. In base alle competenze, alle esperienze professionali maturate, alle esigenze personali e famigliari, i 18 beneficiari dei progetti, di intesa con il Centro per l’Impiego, sono stati destinati a diverse mansioni: dal verde pubblico ai servizi cimiteriali, dalla custodia del Castello alla biblioteca.
“Arriva a compimento – ha esordito il sindaco Maurizio Bruno rivolgendosi ai beneficiari incontrati in Municipio - un intervento atteso da tanti e da molto tempo. Può essere inteso da alcuni come un sussidio, ma sappiamo benissimo che non è così dal momento che a ognuno di voi è data la possibilità di lavorare, di guadagnarsi la retribuzione erogata e quindi di difendere anche la propria dignità: aspetto quest’ultimo che per me è fondamentale. Quello che avete ottenuto con questo progetto, ovviamente, non è un lavoro definitivo. Tuttavia è un importante primo passo nel cammino che vi porterà verso un più stabile inserimento nel mercato del lavoro. Noi da parte nostra continueremo ad essere vigili per intercettare tutte le opportunità offerte da ogni livello per dare ai nostri cittadini in difficoltà la possibilità di rimettersi in piedi”.
“Noi – ha aggiunto il vicesindaco Concetta Somma – cercheremo di fare il nostro meglio, utilizzando come in questo caso tutte le misure messe a disposizione dalla legge per rispondere alle esigenze dei cittadini in cerca di lavoro. Ma da parte di ognuno dovrà esserci massima collaborazione”.
Alcune “note tecniche” sono infine state ribadite dal direttore dell’Ambito Gianluca Budano: “Questa misura – ha spiegato - nasce per dare la possibilità ai cittadini interessati di aver un ritorno economico a fronte di un’attività sociale. Sia chiaro che lo spirito di questa misura è quello di darvi oltre a un sostegno economico anche e soprattutto la possibilità di migliorare le vostre competenze, oltre che il tempo e la tranquillità per cercare altro, senza quindi adagiarsi in una situazione destinata comunque a esaurirsi. Ogni altra misura di sostegno è ovviamente sospesa nel periodo di lavoro col progetto, ma in questo arco di tempo ognuno di voi avrà al proprio fianco la struttura amministrativa alla quale potrete sempre rivolgersi per qualunque evenienza”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2016 alle 18:00 sul giornale del 03 maggio 2016 - 695 letture

In questo articolo si parla di lavoro, economia, disoccupati, francavilla fontana, Comune di Francavilla Fontana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awtY