Marino: " Lanciamo un patto per Brindisi"

19/05/2016 - «Il Patto per la Puglia non valorizza la nostra territorialità a causa di una programmazione della passata Amministrazione slegata, inadeguata e insufficiente, che ha prodotto nulla di più che una tardiva lista della spesa composta tra l’altro da interventi di scarsa fattibilità tecnica e finanziaria».

Così Nando Marino, candidato sindaco per la coalizione di centrosinistra, all’indomani della riprogrammazione, per poco più di due miliardi di euro, degli interventi salvati dalla Regione Puglia a valere sulle dotazioni del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) attribuite alla diretta competenza delle regioni del Sud. Quasi un terzo delle priorità segnalate lo scorso novembre (per un ammontare di sei miliardi) e sulle quali il governatore della Regione Puglia intende tuttavia proseguire l’interlocuzione col Governo per cercare di far ottenere alla Puglia la restante parte delle somme del FSC. Di qui la proposta del candidato Nando Marino: «Proponiamo al governo regionale un Patto per Brindisi, dunque un programma fatto di interventi indirizzati alle priorità che andremo a valutare con la Regione con lo strumento delle procedure negoziate. Si tratta di un masterplan con richieste di finanziamento dedicate in modo esclusivo alla città di Brindisi. Vogliamo che Brindisi interpreti un ruolo unico e strategico all’interno del sistema pugliese, alla luce dei tratti qualificanti che distinguono la nostra città. Rischiamo di perdere il treno del Patto per la Puglia, ma vogliamo lavorare perché si aprano ulteriori opportunità grazie alle linee dei programmi regionali. Dobbiamo essere bravi a cogliere le nuove chance anticipando i meccanismi dei piani comunitari. Abbiamo già in mente di redigere un documento di pochi punti, ragionati, strategici e soprattutto fattibili, che siano misurati e individuati rispetto ai risultati e ai possibili benefici per la comunità. È ciò che la nuova Amministrazione dovrà fare in considerazione della necessità di uscire subito dall’isolamento e di attivare un percorso che punti alla rigenerazione sociale, economica e culturale, e che cominci in questo modo a realizzare una nuova idea di città a 360 gradi».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2016 alle 17:42 sul giornale del 20 maggio 2016 - 722 letture

In questo articolo si parla di politica, brindisi, nando marino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aw8G