Oria,laboratorio di prodotti dolciari: arrestati padre, madre e figlio

21/05/2016 - A Oria, controlli dei Carabinieri della locale Stazione e del NAS CC di Taranto, finalizzati ad accertare la corretta applicazione delle normative sulla tutela della salute dei lavoratori e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Presso una società di produzione di prodotti dolciari e affini i militari hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per furto aggravato di energia elettrica, F.B., titolare dell'esercizio classe 1947 del posto, poiché, con l'ausilio del personale dell'Enel, hanno accertato la manomissione del contatore con relativa alterazione dei consumi. Nella circostanza, sono stati tratti in arresto anche F.G., 36enne residente a Erchie, eD.V.V., 61enne di Oria, rispettivamente figlio e coniuge di F.B. nonché soci dell'azienda, risultati intestatari e utilizzatori di due contatori Enel manomessi, asserviti ad altri locali destinati alla stessa società e all'appartamento dei coniugi, posto al piano superiore dell'esercizio. Il danno arrecato è in via di quantificazione.

L'intervento ha permesso, altresì, di scoprire un laboratorio abusivo di produzione e confezionamento di prodotti dolciari nonché due depositi di materiale alimentare; disposta la chiusura immediata dell'esercizio commerciale ed il sequestro del laboratorio e dei depositi poiché privi dei titoli autorizzativi.

Controllati 7 lavoratori di cui 6 non in regola con la documentazione lavorativa; la loro posizione è in corso di accertamento da parte Nucleo Ispettorato Lavoro CC di Brindisi.

Su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati rimessi in libertà.





Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2016 alle 13:44 sul giornale del 22 maggio 2016 - 1354 letture

In questo articolo si parla di cronaca, oria, articolo, furto di energia elettrica, laboratorio dolciario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axbZ