D’Attis(FI) : "I candidati di Marino e Carluccio dicono che l'aumento Tari è del commissario! E' una bugia elettorale"

31/05/2016 - Ieri ho scoperto che alcuni candidati nelle liste di Marino e di Carluccio hanno detto agli elettori che l’aumento record della TARI ai brindisini è stato deciso dall’attuale Commissario straordinario Castelli. Questi candidati sono stati Assessori e Consiglieri nell’Amministrazione Consales e sono stati loro nel 2015, con il loro voto, ad approvare l’aumento spropositato della TARI. Si tratta della ennesima bugia elettorale e spero che ancora una volta i brindisini non ci caschino”.

Interviene così sull’argomento TARI, Mauro D’Attis, attuale capolista di Forza Italia per Massari Sindaco, che nella scorsa consigliatura aveva guidato la opposizione di centrodestra che proprio sulla TARI aveva presentato esposti alla ASL e all’Autorità Nazionale Anti Corruzione.

“L’aumento della TARI – continua D’Attis - è stato deciso con due delibere di Giunta Comunale (n. 229 del 20/7/2015 e n. 239 del 21/07/2015) e una delibera di Consiglio Comunale (n. 23 del 29/07/2015). Il centrodestra votò contro. I gruppi a sostegno del Sindaco Consales tutti a favore. Si trattò di un aumento record tant’è che qualche mese dopo l’osservatorio nazionale di ConfCommercio parlò di TARI più alta a livello nazionale per Brindisi. La verità è scritta sulle carte, per fortuna, e non può essere cancellata con le parole di una campagna elettorale”.


da Mauro D'Attis
(candidato capolista Forza Italia per  Massari sindaco)




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2016 alle 12:56 sul giornale del 01 giugno 2016 - 909 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, brindisi, marino, TARI, Mauro D'Attis, carluccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axzV