Marino: " Ecco le nostre idee sul piano della mobilità e i parcheggi"

03/06/2016 - «La mobilità è uno di quei temi che lasceremo alla determinazione democratica dei cittadini. Si tratta in questo caso di un’esigenza legata alle abitudini della comunità, e in questa materia attiveremo dei canali di ascolto per raccogliere i suggerimenti dei pedoni, dei negozianti e di chi fa uso delle auto per spostarsi soprattutto nel centro storico.

Agiremo in stretta relazione con quella che è la domanda di mobilità. In questi giorni, ad esempio, il lungomare è preso d’assalto da auto che lo attraversano e poi sostano in violazione dei divieti. Sarà necessario muoversi in base a principi precisi: anzitutto il potenziamento della mobilità pubblica e condivisa, dunque la riduzione della domanda di sosta nel centro storico, e la promozione di sistemi di mobilità meno inquinanti. L’offerta di trasporto pubblico si può aumentare con bus navetta nel cuore del centro: i tragitti saranno studiati in modo da collegarsi con le principali aree di sosta. In alcune città, poi, si assiste a un processo di decentramento di alcuni enti ed uffici pubblici, finalizzato ad alleggerire la pressione nelle zone centrali: una prospettiva che anche a Brindisi sarebbe auspicabile. Vogliamo puntare alla riqualificazione generale degli spazi pubblici della città per favorire una maggiore possibilità di fruizione da parte dei bambini, delle famiglie e degli anziani».

Così Nando Marino, candidato sindaco di Brindisi per la coalizione di centrosinistra, su uno dei temi, come la mobilità, che ha interessato il dibattito in campagna elettorale. «Al di là delle politiche che si riterrà di mettere in campo – ha continuato Marino – occorre potenziare l’offerta dei parcheggi, uno dei punti deboli dei servizi legati alla mobilità. Il piano deve favorire l’attrazione del nostro tessuto commerciale. Bisognerà in ogni caso valorizzare i parcheggi di cintura, per promuovere l’abitudine a uno scambio di modalità di spostamento per molti cittadini in transito verso il centro; e ancora valutare il possibile utilizzo della ex caserma Ederle come bacino di parcheggi o infine ottimizzare gli stalli disponibili in centro eliminando molti divieti di sosta che di fatto non sono funzionali alla viabilità».





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2016 alle 17:46 sul giornale del 04 giugno 2016 - 760 letture

In questo articolo si parla di parcheggi, politica, brindisi, nando marino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axIt