Bari: Concluso il primo Short Master UniBa-Confartigianato

07/06/2016 - Si è chiuso con l’espletamento della prova finale, il primo Short Master in Gestione delle strutture associative di categoria e del patronato promosso da Confartigianato Puglia e dall’Università degli Studi di Bari, Dipartimento di Giurisprudenza. Il percorso ha dato la possibilità a venti studenti di comprendere i meccanismi di funzionamento di un’associazione di categoria complessa come Confartigianato, nonché di approfondire le esigenze e le problematiche espresse dalle imprese artigiane e dalle PMI pugliesi. Dieci corsisti hanno anche svolto un tirocinio formativo on the job all’interno delle strutture territoriali dell’Associazione.

La prolungata crisi economica ha comportato un drammatico cambiamento dell’ecosistema in cui le imprese artigiane e le PMI pugliesi operano. Le sfide dell’internazionalizzazione e dell’innovazione così come la gestione di un quadro normativo in vorticoso ed incessante movimento, richiedono lo sviluppo di figure professionali che sappiano interpretare la complessità delle situazioni con un approccio multidisciplinare ed allo stesso tempo specialistico.

«Per questo motivo – commenta Francesco Sgherza, presidente di Confartigianato Imprese Puglia – abbiamo deciso di progettare con l’Università degli Studi di Bari un percorso formativo ad hoc, in linea con le sempre più esigenti richieste delle realtà imprenditoriali della nostra regione, che ci consentisse di potenziare le nostre strutture territoriali.

L’iniziativa è solo una delle tante attività che svolgiamo in modo sinergico con l’Ateneo con l’obiettivo non solo di fornire soluzioni agli imprenditori in tema di innovazione e sviluppo tecnologico ma anche di incrementare la qualità dei servizi offerti dalla nostra associazione

Quella appena conclusa – spiega Sgherza – rappresenta una buona prassi nell’interlocuzione con il mondo accademico. È fondamentale, per la competitività del sistema-Puglia, poter contare su Università e istituzioni formative in grado di intercettare e dare risposta ai fabbisogni espressi dalle imprese e da chi, come Confartigianato, se ne fa carico e le rappresenta».

Secondo il Rettore Antonio Uricchio «le Università devono assumere un ruolo sempre più incisivo nel rapporto con le imprese e le associazioni di categoria. Trasferimento delle conoscenze, Università imprenditrici, collaborazione sinergica tra imprese e istituzioni accademiche, sono le principali declinazioni della terza missione che l’Università di Bari persegue unitamente alle tradizionali funzioni di didattica e ricerca.

La collaborazione con Confartigianato ha offerto la possibilità di testare il nuovo modello formativo degli short master, progettati per erogare una formazione mirata e dare risposta alle esigenze di volta in volta espresse da imprese così come da organizzazioni o altri portatori di interessi.

I positivi risultati che stiamo ottenendo – ha concluso Uricchio – confermano che questa è la strada giusta e ci spingono a lavorare con sempre maggiore convinzione nella direzione di una stretta integrazione con chi, come Confartigianato, riesce a fare sintesi di ciò di cui il nostro tessuto produttivo ha realmente bisogno».





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2016 alle 11:52 sul giornale del 08 giugno 2016 - 2619 letture

In questo articolo si parla di lavoro, confartigianato, bari, brindisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axPN