Affido famigliare: il Comune di Francavilla Fontana in prima fila per la costituzione di una rete di accoglienza per i minori meno fortunati

16/06/2016 - Mercoledì 8 giugno, presso la ex Sala Consiliare del Comune di Francavilla Fontana, l'assessore ai Servizi sociali Concetta Somma ha presieduto un incontro in materia di affido familiare, alla presenza del direttore Ambito Br 3 Gianluca Budano, del responsabile del Consultorio familiare Asl Carmelo Ciracì, dei referenti del progetto Affido assistenti sociali Musciagli, Ruggieri e Uggenti.

"Il gruppo di lavoro - spiega l'assessore ai Servizi Sociali Concetta Somma - si è insediato per valutare le strategie più efficaci per creare una rete di accoglienza stabile di famiglie a tal fine disponibili, a disposizione di tutti i minori meno fortunati che possono così avere la possibilità di vedersi accolti in modo più efficace per superare lo stato di disagio che vivono”.
“La nostra – prosegue il vicesindaco – è una piccola rivoluzione nella gestione dei servizi per minori nella nostra città, scegliendo la via dell'appropriatezza della presa in carico, offrendo un ventaglio di risposte alternative all'inserimento in struttura. Ma è anche una rivoluzione culturale da mettere in atto con le famiglie, invitandole a donare la propria capacità educativa e inclusiva a favore di ragazzini meno fortunati".
Il progetto prevede da subito un incontro con il Tribunale dei Minori di Lecce, a cui seguirà un piano di potenziamento delle rette per le famiglie affidatarie e la costruzione di una rete di accoglienza integrata tra famiglie, associazioni, istituzioni scolastiche; il tutto accompagnato da una solida attività di formazione sotto la regia dell'equipe multiprofessionale appena insediata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2016 alle 16:46 sul giornale del 17 giugno 2016 - 811 letture

In questo articolo si parla di attualità, francavilla fontana, Comune di Francavilla Fontana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayds