Brindisi, la regione Emilia Romagna accoglie 20mila tonnellate di rifiuti, Emiliano: "Grazie Bonaccini"

07/07/2016 - l presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha ringraziato il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, per la decisione di accogliere 20mila tonnellate di rifiuti provenienti da Brindisi per risolvere l’emergenza dopo il sequestro dell’impianto RSU di Pandi da parte dell’autorità giudiziari

“Desidero ringraziare il presidente Bonaccini, la Giunta dell’Emilia Romagna con l’assessore Paola Gazzolo e i cittadini dei territori di Bologna e Ferrara che per poche settimane ci daranno una mano a smaltire i rifiuti urbani di Brindisi, dove non possiamo utilizzare gli impianti locali a causa dell’intervento della Magistratura.

La solidarietà che arriva dall’Emilia-Romagna è un esempio di fattiva collaborazione tra Regioni e siamo sicuri che sapremo come ricambiare. L’Emilia ci è venuta in soccorso, come ha già fatto con altre Regioni come la Liguria, utilizzando i propri impianti, ma presto riusciremo a far ripartire i nostri e a tornare ad una condizione di normalità”.

“L’aiuto – si legge in una nota diffusa dalla Regione Emilia-Romagna – sarà limitato al tempo strettamente necessario: dal 12 luglio alla prima settimana di settembre. Dal punto di vista economico, la Puglia trasferirà ai Comuni di Bologna e Ferrara i proventi della tassazione ordinaria sui rifiuti prevista per i cittadini, più un ristoro ambientale di 14 euro a tonnellata”.


di Redazione
brindisi@viverepuglia.it 

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2016 alle 11:35 sul giornale del 08 luglio 2016 - 592 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, politica, brindisi, emilia romagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayWk