Brindisi - Rifiuti al nord, M5S: " Emiliano continua ad evitare i problemi invece di risolverli"

07/07/2016 - La Regione Puglia, attraverso una formale richiesta inoltrata da Emiliano ed accettata dal Presidente dell'Emilia Romagna, farà confluire dal 12 luglio alla prima settimana di settembre fino a 20.000 tonnellate di rifiuti provenienti da Brindisi da destinare agli impianti di incenerimento di Bologna e Ferrara.

Dobbiamo constatare ancora una volta come si continui a mettere lapolvere sotto il tappeto invece di lavorare in maniera concordata con il territorio e le istituzioni locali; così facendo fra un mese ci ritroveremo tutti a parlare nuovamente dello stesso problema e delle stesse persone. Si parla di circa 400 tonnellate al giorno, per sei giorni alla settimana.
E' noto quanto la situazione delle discariche a Brindisi sia estremamente seria e preoccupante a causa dei sequestri degli ultimi tempi e che bisogna ripulire le strade in questo caldo periodo estivo evitando così i rischi dovuti a malattie infettive e fermentazione dei rifiuti, tuttavia questa operazione conferma quanto da tempo sosteniamo come gruppo consiliare: il Presidente Emiliano non è in grado di gestire emergenze di questo tipo in quanto disfarsi di un problema, non vuol dire risolverlo.
Le decine di camion che dovranno portare i nostri rifiuti a migliaia di chilometri di distanza probabilmente aggraveranno enormemente i costi per la città, facendoli suonare come l’ennesimo schiaffo del Presidente ad una comunità già in ginocchio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2016 alle 11:43 sul giornale del 08 luglio 2016 - 866 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di San Bendetto del Tronto, Movimento Cinque Stelle di San Benedetto dle Tronto, Movimento Cinque Stelle regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayWn