Porto di Brindisi e Taranto uniti in un'unica Autorità di sistema portuale

07/07/2016 - Il porto di Brindisi e quello di Taranto uniti in un’unica Autorità di sistema portuale: lo hanno richiesto formalmente al Ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, la Sindaca di Brindisi, Angela Carluccio, e il Sindaco di Taranto, Ippazio Stefano.

L’incontro, molto cordiale, è avvenuto quest’oggi presso la sede del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a Roma.

“I porti di Brindisi e Taranto costituiscono realtà contigue fortemente legate tra loro e perfettamente complementari, il primo per altro orientato sul traffico crocieristico, il secondo su quello dei container”, hanno spiegato Carluccio e Stefano al Ministro. “Altri Enti primari, quali le Camere di commercio, stanno già procedendo all’accorpamento rendendo quindi più agevoli la pianificazione e l’esecuzione di politiche di sviluppo dei due porti in sintonia”.

Carluccio e Stefano hanno sottolineato che dar vita a una piattaforma ionico-salentina non farebbe che alimentare le potenzialità di un’area che vive già grandi omogeneità nel campo delle ricchezze storiche, artistiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche. Sull’altro fronte Bari manterrebbe comunque un ruolo rilevante grazie alla presenza dei porti di Barletta, Manfredonia e Monopoli.

Il Ministro Delrio ha ascoltato con attenzione le richieste dei due sindaci pugliesi assicurando che saranno prese celermente in esame.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2016 alle 11:15 sul giornale del 08 luglio 2016 - 786 letture

In questo articolo si parla di porto, economia, Taranto, brindisi, riforma, Comune di brindisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayWe