Confartigianato: dopo l’approvazione , restiamo fiduciosi in attesa della nuova Legge sul Catasto Energetico regionale

11/07/2016 - Con soddisfazione abbiamo appreso che la giunta regionale ha approvato il disegno di legge che istituisce il "Catasto energetico regionale". Questa proposta la proposta di legge si incentra nella riduzione dei consumi di energia attraverso il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici esistenti e di nuova costruzione.

Infatti, la nuova norma istituisce il catasto regionale degli Impianti termici e il catasto regionale degli Attestati di prestazione energetica (Ape) e fissa i principi per lo svolgimento delle attività di controllo sul funzionamento degli impianti termici e sugli attestati di prestazione energetica degli edifici.

Molto e da molto tempo, si discute su questa tematica, l'efficienza energetica , nei fatti, rappresenta uno dei modi più efficaci per rafforzare l'approvvigionamento di energia ma anche per ridurre le emissioni di gas a effetto serra e di altri inquinanti.

Si sa per certo che, quasi il 40% del consumo di energia è assorbito da case, uffici pubblici e privati, ma anche negozi e tante altre categorie di edifici.

Inoltre , nelle abitazioni buona parte dell'energia serve proprio per riscaldare o rinfrescare gli ambienti, con i suoi relativi costi.

Migliorare l'efficienza energetica comporta dunque vantaggi sia per l'economia che per l'ecologia, è questo disegno di legge risponderebbe ad entrambe le necessità.

La proposta , che è stata oggetto di un'ampia consultazione con tutte le categorie interessate, tra cui Confartigianato in prima linea , ha il pregio di mettere ordine nella normativa precedente applicata spesso in maniera disomogenea con notevole disagio per gli operatori professionali e i cittadini.

Abbiamo già espresso il nostro parere favorevole nei confronti del lavoro svolto e nella direzione della Regione Puglia che , questa Legge , introduce una disciplina unitaria per tutte le autorità competenti omogeneizzando gli aspetti applicativi inerenti l'esercizio, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici degli edifici incluse le cadenze delle trasmissioni dei rapporti di efficienza energetica, le cadenze delle ispezioni, le modalità comportamentali e gli obblighi dei responsabili degli impianti e degli ispettori. Adesso il nostro auspicio, cosi come quello di tutti gli addetti ai lavori ed in particolare la nostra categoria dei Termo-Manutentori è che diventi presto legge. Il nostro futuro intento sarà quello di essere punto di riferimento per le imprese associate e sano interlocutore con le P.A. e i soggetti addetti ai relativi controlli.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2016 alle 11:07 sul giornale del 12 luglio 2016 - 1700 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia, Risparmio energetico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ay5u