Cobas alzano la voce:"Le uniche cose che arrivano a Brindisi sono aumenti, disoccupazione e denunce per i lavoratori"

14/07/2016 - Il Sindacato Cobas ed una delegazione di lavoratori ex Nubile hanno incontrato a Palazzo Nervegna nel pomeriggio di ieri , Mercoledì 13 Luglio , la Sindaca di Brindisi Angela Carluccio , l’assessore Vito Carella ,l’ingegnere Gaetano Padula , allo scopo di rappresentare la difficile situazione dei 40 lavoratori rimasti a casa a causa delle note vicende giudiziarie che hanno portato al sequestro della discarica di Autigno e dell’impianto di Cdr.

Il Sindacato Cobas all’inizio della riunione ha ringraziato la signora Sindaca della immediata disponibilità ad incontrarsi.

Il Sindacato Cobas ha sostenuto nel corso dell’incontro la necessità che l’Amministrazione Comunale faccia fronte comune con tutti e 20 i comuni della Provincia di Brindisi , unitamente alle forze sociali , per chiedere alla Regione Puglia decisioni stringenti sulla necessità di far ripartire l’impianto di Cdr e di bonificare la discarica di Autigno.

Un fronte comune per sostenere con forza il rilancio del tavolo che aveva visto nei mesi scorsi discutere insieme i soggetti interessati e la Magistratura allo scopo di trovare soluzioni possibili alla ripresa delle attività, nel rispetto delle autorità inquirenti.

La Regione dopo aver commissariato le Oga provinciali , in primis quella Brindisina , ha avocato a sé tutte le decisioni relative ai rifiuti urbani.

Ma queste decisioni non possono portare a tempi biblici per la loro realizzazione.

I lavoratori intervenuti hanno ricordato l’impegno alla difesa del posto di lavoro e della anomala gestione degli impianti , che portò a 4 di loro a rimanere a casa anzitempo per un atto di mera ritorsione da parte della ditta Nubile.

Per poi subire in 14 anche una denuncia di interruzione di pubblico servizio .

Denuncia subita solo perché si protestava davanti ad un impianto chiuso da mesi in seguito alla decisione della ditta Amiu di portare personale da Bari , nonostante tutti gli impegni presi in sede sindacale.

Il Sindacato Cobas è in attesa inoltre di una ulteriore convocazione della Task Force regionale sulla occupazione presieduta da Leo Caroli, ex assessore regionale al lavoro.

La riunione si è chiusa con la decisione di aggiornarsi a breve con l’impegno a rispondere alle domande poste dai lavoratori.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2016 alle 11:42 sul giornale del 15 luglio 2016 - 746 letture

In questo articolo si parla di economia, brindisi, cobas, lavoratori, roberto aprile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azc5