Brindisi, possibile trasferimento Centro Grandi Ustioni al Fazzi di Lecce, sindaca e giunta chiedono incontro all'Asl

15/07/2016 - La sindaca Angela Carluccio e la giunta comunale hanno richiesto al direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone, un incontro urgente per verificare l’attendibilità delle voci su un possibile trasferimento del Centro Grandi ustioni dall’ospedale Perrino al “Fazzi” di Lecce.

“Il Centro ustioni di Brindisi rappresenta un’eccellenza assoluta della sanità nell’intero Mediterraneo”, sottolineano sindaca e giunta, “e non è concepibile che possa lasciare la sua sede originaria. Il trasferimento a Lecce significherebbe privare non solo la struttura ospedaliera del Perrino di un reparto d’eccellenza, ma sarebbe un vero e proprio oltraggio alla storia della sanità brindisina che proprio attraverso il suo “Centro ustioni” ha acquisito da 40 anni grande credibilità nazionale e internazionale”. Tale decisione appare ancora più incomprensibile alla luce del recente appalto di interventi, per 3 milioni di euro, sul totale di 6 milioni di euro assegnati nell’ambito dell’attuazione dell’Accordo di programma quadro “Benessere e Salute”.

All’audizione cui parteciperà il direttore generale Pasqualone saranno invitati i parlamentari e i consiglieri regionali del territorio per costituire un fronte comune che possa contrapporsi alle ventilate intenzioni.


di Redazione
brindisi@viverepuglia.it 

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2016 alle 15:28 sul giornale del 16 luglio 2016 - 881 letture

In questo articolo si parla di attualità, lecce, brindisi, Comune di brindisi, angela carluccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azgq