Adoc Brindisi: " Azioni utili per combattere criminalità"

18/07/2016 - L’ADOC di Brindisi esprime preoccupazione e sconcerto per il reiterarsi di fenomeni criminosi che alla lunga rischiano di compromettere il già debole tessuto economico della città oltre a mettere a rischio l’incolumità dei cittadini.

Purtroppo, dopo la rapina messa segno presso il centro commerciale “Le colonne”, siamo a commentare l’ennesimo episodio che per modalità ed obiettivo prescelto denotano una sicurezza in chi compie tali azioni che non è dato sapere se sia frutto di una mancanza di controllo del territorio o di un salto di qualità della criminalità locale. Un dato è certo anche per questa volta, per una serie di circostanze, possiamo dire che è andata bene e che lavoratori e consumatori non hanno subito danni alla propria salute se non indirettamente, certe situazioni non è facile cancellarle dalla propria mente. Ci chiediamo a questo punto quali siano le azioni che verranno messe in campo considerato che la situazione è divenuta insostenibile. Tra le paure legate al terrorismo e la criminalità il rischio reale è che ad essere condizionate siano le abitudini dei cittadini. Rivolgiamo un appello alle associazioni di categoria e alle istituzioni locali affinchè da subito si mettano in campo azioni utili per fronteggiare tale emergenza. Guai a pensare di confinare quanto accaduto in un episodio marginale, da archiviare, così come non possiamo continuare ad affidare la nostra incolumità il nostro destino alla fatalità. Quanto sopra, prima di dover vivere e commentare epiloghi ben più gravi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2016 alle 10:35 sul giornale del 19 luglio 2016 - 810 letture

In questo articolo si parla di attualità, brindisi, adoc

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azkl