Brindisi: Sindaca Carluccio sospende dal servizio i furbetti del cartellino

29/07/2016 - Su disposizione della sindaca Angela Carluccio, con provvedimento dirigenziale, il Comune di Brindisi ha sospeso dal servizio, con effetto immediato, i due dipendenti sottoposti questa mattina agli arresti domiciliari per truffa aggravata ai danni dell’Ente pubblico.

"Si tratta di un'ipotesi di reato gravissima per un dipendente pubblico e che se dovesse essere confermata in sede processuale porterà questa Amministrazione comunale a prendere provvedimenti drastici nei confronti del personale coinvolto, con richiesta di risarcimento del danno", dichiara la sindaca Carluccio. "La macchina comunale - aggiunge Carluccio - non può permettersi furbetti e fannulloni. E in un periodo in cui la disoccupazione è così diffusa non è accettabile che chi ha la fortuna di avere un lavoro nella pubblica amministrazione si conceda il lusso di abbandonare gli uffici e coltivare i propri interessi personali. "Chiederò ai miei dirigenti - conclude la sindaca - che venga ulteriormente potenziata l'attività di monitoraggio per fare in modo che questi episodi non si verifichino mai più".


di Redazione
brindisi@viverepuglia.it 

 




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2016 alle 16:55 sul giornale del 30 luglio 2016 - 745 letture

In questo articolo si parla di politica, brindisi, Comune di brindisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azKi