Brindisi, LSU: la sindaca Carluccio ottiene l'impegno della regione ad aumentare gli incentivi. Assenti le opposizioni

13/12/2016 - ll Comune di Brindisi è l’unico della Puglia ad aver presentato un piano di stabilizzazione dei “Lavoratori socialmente utili”: ne ha avuto contezza la delegazione, guidata dalla sindaca Angela Carluccio, che questa mattina ha avuto un incontro con i dirigenti regionali, come da sua richiesta all’assessore Sebastiano Leo.

All’incontro erano presenti anche il presidente del Consiglio comunale, Pietro Guadalupi, e la consigliera Iolanda Guadalupi in rappresentanza del gruppo consiliare Noi Centro-Brindisi Prima di tutto. Erano invece assenti tutti i capigruppo dell’opposizione, nonostante l’invito della sindaca e l’imminenza del Consiglio comunale di domani in cui l’argomento verrà trattato. Presenti, come previsto, le organizzazioni sindacali di categoria.
L’assessore Leo, non essendo in loco, ha delegato una dirigente a incontrare le parti. 
Al termine della riunione, la Regione si è impegnata ad aumentare il proprio contributo per il 2017 e il Comune dal canto suo ha ribadito che verranno ricercate altre risorse per incrementare la platea dei lavoratori da stabilizzare.
La sindaca Carluccio ha auspicato anche che Regione e Governo seguano da vicino le sorti degli Lsu che non saranno immediatamente stabilizzati e al fianco dei quali il Comune intende rimanere per scongiurare la perdita dei posti di lavoro.
Le parti si sono riaggiornate per un nuovo incontro in cui la Regione chiarirà la misura del proprio contributo e si avrà il tempo di valutare qualsiasi altra opportunità offerta dal governo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2016 alle 16:37 sul giornale del 14 dicembre 2016 - 3370 letture

In questo articolo si parla di politica, brindisi, regione puglia, lsu, angela carluccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEBm