Sicurezza in città, D'Attis: "Il Ministero dell'interno consegni le telecamere al Comune di Brindisi"

14/12/2016 - Grazie al voto unanime del Consiglio comunale sulla mia mozione riguardante la riattivazione del sistema di video sorveglianza, ora i soldi ci sono e spero che il Ministero dell'Interno le passi quanto prima alla disponibilità del Comune di Brindisi".

È la dichiarazione di Mauro D'Attis, capogruppo di Forza Italia di Brindisi, con la quale commenta l'esito positivo della votazione della mozione con la quale si delibera di stanziare la somma di 30.000 euro per le spese necessarie alla attivazione del sistema di video sorveglianza del Comune di Brindisi.

"Le videocamere - ha concluso D'Attis - sono una parte importante degli strumenti a disposizione per combattere il fenomeno criminale sia nella prevenzione sia nella repressione. Non può essere sottovalutato il fatto che con quelle videocamere, quando funzionavano, fu individuato l'omicida della povera Melissa Bassi. Ecco perché era doveroso procedere nel senso di oggi".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2016 alle 16:11 sul giornale del 15 dicembre 2016 - 464 letture

In questo articolo si parla di forza italia, sicurezza, politica, brindisi, Mauro D'Attis, Comune di brindisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aED2