Sedute spiritiche: quando le presenze continuano a manifestarsi

2' di lettura 21/05/2020 - Sedute spiritiche fatte irresponsabilmente, ed entità che continuano a manifestarsi anche a distanza di anni...

In un piccolo paesino pugliese in provincia di Bari, negli anni '80 un gruppo di ragazzi e ragazze, si riunivano spesso in uno stabilimento per fare delle sedute spiritiche, certamente per gioco. All'inizio pensavano che a muovere la monetina fosse qualcuno di loro, finchè hanno cominciato a domandare a gli spiriti ogni sorta di informazione, chi si sarebbe sposato per prima, chi sarebbe morto per prima, le iniziali dei futuri mariti, addirittura qualche spirito pare abbia anche dato i numeri del lotto.

E' stato tutto divertente, certo, finchè i ragazzi si rendevano conto che quel che gli spiriti avevano suggerito loro, si stava avverando, persino una quaterna era riuscita a fare una ragazza, grazie ai numeri da giocare suggeriti da un'entità. Tutto suggestivo e divertente finchè qualcosa ha cominciato a non funzionare nel verso giusto. Uno dei ragazzi era stato posseduto da un'entità e aveva deciso di tirarsi fuori da questo "gioco", e gli altri cominciarono a vedere e sentire cose strane anche alle loro case, così decisero tutti di smettere di fare sedute spiritiche.

Ma gli spiriti non erano d'accordo. Lo stabilimento successivamente è diventato un'azienda, e il titolare, cominciò a vedere e a sentire cose strane come carte che si accartocciavano, passi, sedie che si muovevano da sole, grucce che sbattevano rumorosamente dal nulla, ombre, oggetti che sparivano. Ma il titolare non fu l'unico ad accorgersi di queste cose, convinto di essere solo suggestionato. E invece no, perchè qualche cliente, magari con una sensibilità più spiccata, pur essendo totalmente ignaro delle sedute spiritiche fatte lì anni addietro, aveva ingenuamente affermato di vedere ombre passare, o di avere sensazioni strane. Così il titolare, ha cercato di far calmare la situazione contattando chi di competenza risolvere i fenomeni paranormali. Ma a quanto pare le manifestazioni paranormali purtroppo non sono scomparse del tutto, perchè anche se gli oggetti non si muovono più, le ombre continuano a presenziare, di tanto in tanto, afferma il titolare dell'azienda. Come affermano gli studiosi del paranormale, la tavoletta Ouija non è un gioco.

Non provateci.


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2020 alle 21:35 sul giornale del 22 maggio 2020 - 1118 letture

In questo articolo si parla di cronaca, puglia, vivere, mistero, articolo, spiritismo, tavoletta ouija

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmbr