Lecce, spavento per una coppia di turisti: quando il relax gioca un "brutto scherzo"

1' di lettura 29/07/2020 - Una giovane coppia di turisti svizzeri, durante il relax sul materassino nelle acque della costa di Ugento, si sarebbero ritrovati in mare aperto durante l'incoscienza del sonno

Una coppia di ragazzi ventenni svizzeri in vacanza in Puglia, precisamente ad Ugento (Lecce), sarebbero stati i protagonisti della bizzarra vicenda.

I ragazzi, rilassati a godersi il mare sul materassino, si sarebbero inavvertitamente addormentati, e spinti dalla corrente, sarebbero arrivati un po' troppo al largo, circa oltre un miglio dalla costa di Ugento. Probabilmente a spingerli così lontano, sarebbe stata causa del vento che arriva dal Nord, e che tendenzialmente spinge verso il mare aperto.

I giovani, una volta accorti di essersi allontanati troppo dalla costa, avrebbero tentato di tornare indietro a bracciate, ma non riuscendo nella faticosa impresa, avrebbero cercato di segnalare la loro presenza con le urla, per poter ricevere aiuto da gli altri bagnanti.

Fortunatamente, i loro tentativi di farsi notare sarebbero andati a buon fine, difatti a soccorrerli sarebbe arrivata la Guardia Costiera con il 118. Secondo quanto riportato da La Repubblica, il direttore del 118 di Lecce, avrebbe dichiarato: "Una brutta avventura finita bene, dovuta alla distrazione e alla poca conoscenza del mare, che nei giorni di tramontana può spingere a largo gonfiabili non ancorati come i materassini. Il nostro intervento è stato comunque tempestivo e per i due ragazzi non ci sono state conseguenze, se non un brutto spavento".


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2020 alle 12:27 sul giornale del 30 luglio 2020 - 365 letture

In questo articolo si parla di attualità, bari, lecce, Taranto, turisti, foggia, brindisi, puglia, articolo, bat, mare aperto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brVr