Polignano, Coronavirus: scatta la quarantena per la città

1' di lettura 13/09/2020 - Il sindaco di Polignano a Mare, ha messo la città in quarantena, con l'obbligo delle mascherine, delle chiusure e dell'isolamento.

A seguito dell'aumento dei contagi da Coronavirus scoppiati a Polignano a Mare (Bari), il sindaco Domenico Vitto, ha emanato una nuova ordinanza.

L'ordinanza sottolinea che le nuove disposizioni sono valide fino al 20 settembre 2020, e si affiancano ai provvedimenti già presi in precedenza sul territorio nazionale, con annessi consigli di distanziamento e igiene frequente delle mani.

Scatta l'obbligo di quarantena nei casi di dichiarata positività, con isolamento per i contatti stretti e utilizzo obbligatorio delle mascherine per tutti, su tutto il territorio comunale. E' altresì vietato per tutti i cittadini di Polignano, fare feste e assembramenti, nonché pranzi privati. Le attività sono obbligate alla chiusura al pubblico entro mezzanotte e mezzo, con divieto di apertura prima delle 5 di mattina.


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2020 alle 16:49 sul giornale del 14 settembre 2020 - 315 letture

In questo articolo si parla di cronaca, bari, sindaco, lecce, Taranto, foggia, brindisi, divieto, puglia, obbligo, articolo, bat, Polignano a Mare, quarantena, mascherina, assembramenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvRC