Lecce: omicidio fidanzati, De Marco voleva uccidere anche in ospedale

1' di lettura 14/10/2020 - Antonio De Marco, reo confesso dell'assassinio della coppia salentina Eleonora Manta e Daniele De Santis, avrebbe fatto luce su nuovi oscuri dettagli legati al duplice omicidio.

Antonio De Marco, Il killer reo confesso dell'omicidio dei fidanzati salentini Eleonora Manta e Daniele De Santis, in questi giorni al carcere di Lecce, avrebbe avuto svariati incontri con psichiatri e psicologi, con l'obiettivo di far luce sul massacro compiuto da lui stesso lo scorso 21 settembre 2020.

Secondo l'ultima confessione fatta da De Marco, avrebbe avuto "istinti omicidi anche durante i turni di tirocinio in ospedale tenuti nei corsi di Scienze infermieristiche". Dopo svariati "forse" e "non ricordo", De Marco, con l'aiuto dei suoi avvocati difensori Andrea Starace e Giovanni Bellisario, starebbe facendo emergere altri dettagli legati all'efferato duplice omicidio dei fidanzati 30enni.

Sempre secondo gli ultimi interrogatori, come riferisce il Nuovo Quotidiano di Puglia, De Marco avrebbe programmato nei minimi dettagli il delitto, con il fine di ripulirne le tracce con spray e candeggina, per poi far sparire i corpi: "Volevo farli a pezzi e bollirli, farli sparire. Erano felici, dovevo ucciderli".


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2020 alle 10:26 sul giornale del 15 ottobre 2020 - 240 letture

In questo articolo si parla di cronaca, bari, lecce, Taranto, foggia, brindisi, puglia, Killer, articolo, antonio de marco, bat, duplice omicidio, fidanzati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byzg