Puglia, contagi Covid, Lopalco: "Leggero abbassamento, non dobbiamo confondere le misure di prevenzione con il lockdown"

2' di lettura 12/11/2020 - Dichiarazione dell'assessore alla Sanità della Regione Puglia, sull'andamento dei contagi Covid nella regione

L'assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco, ospite a "Coffee break", spazio mattutino per l'approfondimento e l'attualità sul canale La7, ha rilasciato alcuni chiarimenti inerenti alla situazione dei contagi Covid nella regione, legati anche all'ambiente scolastico e sulla prevenzione.

"I casi di positività di 'oggi' andranno a sbattere contro il sistema sanitario, probabilmente fra una settimana, quindi noi dobbiamo evitare questa ondata che va a sbattere contro gli ospedali, contro il nostro sistema sanitario", spiega l'assessore.

"Purtroppo -sottolinea- la latenza tra il mettere in atto una misura e poi l'ondata sull'ospedale, probabilmente stiamo parlando di 3 settimane per vederne gli effetti. E' probabile che noi ci accorgiamo che gli effetti sono scarsi ed è ormai troppo tardi, e ci troviamo le ambulanze fuori dal pronto soccorso. Io sarei per accelerare qualsiasi forma di prevenzione, come in effetti stanno facendo alcune regioni che si sono messe d'accordo per accelerare delle misure anti-assembramento".

E sull'andamento della curva dei contagi, Lopalco specifica: "C'è un leggero abbassamento, non dobbiamo confondere le misure di prevenzione con il lockdown, cioè con la chiusura delle attività produttive. Misura e prevenzione vuol dire mettere in atto tutte quelle misure che facciano capire alla gente che deve stare chiusa in casa e uscire di casa soltanto per andare a lavorare".

Secondo Lopalco, inoltre, uno dei mezzi principali per favorire la diffusione del contagio è la scuola: "Il problema è che la scuola è un fortissimo aggregatore sociale, ogni famiglia italiana o direttamente o indirettamente ha un contatto con la scuola, e purtroppo noi abbiamo continui segnali che dalla scuola partono focolai familiari. Chiudere la scuola per due settimane sarebbe stata immediatamente la misura più utile per raffreddare il contagio".


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2020 alle 16:03 sul giornale del 13 novembre 2020 - 243 letture

In questo articolo si parla di sanità, scuola, attualità, bari, prevenzione, lecce, Taranto, foggia, brindisi, puglia, contagi, articolo, bat, covid 19, Pierluigi Lopalco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBKL