“Piastra” ospedale di Ostuni: la richiesta di Gemmato (FDI) al Ministro della Salute e al Ministro dell'Economia e Finanza

3' di lettura 13/11/2020 - Questione piastra dell'ospedale di Ostuni: l'on Marcello Gemmato (FDI) avanza un'interrogazione parlamentare al Ministro della Salute e al Ministro dell'Economia e delle Finanze

Il deputato pugliese di Fratelli d'Italia, Marcello Gemmato, ha effettuato un sopralluogo in data odierna, all'ospedale di Ostuni, sia all'interno della struttura che nel cantiere della nuova ala. Gemmato è stato accolto dal sindaco Guglielmo Cavallo, dal gruppo cittadino composto dal commissario Christian Continelli, dai Consiglieri comunali Francesco Semerano, Giuseppe Bagnulo e Claudia Trifan, nonché dal Consigliere regionale, Luigi Caroli.

Considerato il fatto che il nuovo plesso in costruzione dell'ospedale di Ostuni, ha suscitato parecchie polemiche, l'on Gemmato ha dichiarato: "Noi non siamo contari al fatto che Ostuni diventi un centro Covid, ma da giugno bisognava programmare questa seconda ondata. Siamo a novembre e nulla è stato fatto. I locali sono idonei per questa nuova attività? C'è il bagno in camera ed il servizio di video sorveglianza come previsto dai protocolli? Il personale è formato? Queste sono le domande che noi facciamo alla Regione".

Difatto l'on. Gemmato, ha avanzato un'interrogazione parlamentare con richiesta di risposta in commissione, indirizzata al Ministro della Salute e al Ministro dell'Economia e delle Finanze: "A seguito di una visita, il consigliere regionale pugliese Luigi Caroli di FDI avrebbe evidenziato, infatti, una serie di gravi mancanze e disfunzioni tra le quali l'assenza dei servizi igienici nelle stanze, che non rispetterebbero una delle principali indicazioni dei protocolli COVID che prescrivono il divieto di utilizzo di servizi in comune nonché la mancanza di un sistema di video sorveglianza che impedirebbe al personale sanitario un monitoraggio costante e continuo dei pazienti. Il Consigliere riferisce, tra l'altro, che: "...come risultato finale si creerebbe una reale possibilità alla realizzazione del Punto di primo intervento (succedaneo del Pronto Soccorso, che purtroppo verrebbe chiuso), con evidenti ripercussioni per i servizi ospedalieri dell'intera area nord della Provincia".

Secondo alcune fonti di stampa, ci sarebbe un "presunto uso improprio e distrazione di fondi pubblici stanziati per la costruzione della nuova 'piastra' afferente alla stessa struttura dell'ospedale di Ostuni che sembra sia in itinere da oltre un decennio. La presunta illegittimità pare sia oggetto di un esporto alla Corte dei conti", sottolinea l'onorevole, e secondo "gli elementi evidenziati dall'esposto pare che risulti grave "..la schizofrenica attività amministrativa posta in essere dagli enti ed organi deputati all'amministrazione della sanità pugliese e brindisina, rea di aver pianificato un in corso d'opera, temporeggiare o comunque omettere di dare compimento ad un'opera che allo stato attuale, alcuna ragione confacente ai principi di buona amministrazione imporrebbe di lasciare nello stato in cui si trova", scrive Gemmato nell'interrogazione parlamentare.

Il Consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Luigi Caroli, ha inoltre dichiarato a riguardo: "Fratelli d'Italia pretende spiegazioni e chiarimenti sull'idoneità della struttura e su gli organi che ne hanno certificato tale idoneità, e soprattutto se, a causa di questa, si dovrà rinunciare al pronto soccorso e ad altri servizi. La provincia di Brindisi ha sopportato fin troppo: non merita anche una ASL che decide chiudendosi nel palazzo e non scendendo in prima linea a gestire e risolvere le necessità del proprio territorio".


di Angy Trix
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2020 alle 16:38 sul giornale del 14 novembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, bari, lecce, Taranto, foggia, brindisi, puglia, fratelli d'italia, interrogazione parlamentare, articolo, bat, Marcello Gemmato, Luigi Caroli, ospedale di Ostuni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBTj