Ferrara: acquista online e viene truffato due volte, denunciato un 46enne pugliese

2' di lettura 15/11/2020 - Gli agenti della Polizia Postale di Ferrara hanno denunciato in stato di libertà un uomo pugliese di 46 anni per truffa.

Nello specifico, gli agenti hanno ricevuto una denuncia da parte di un uomo residente a Ferrara, il quale aveva notato su un sito e-commerce, un annuncio di vendita di una consolle marca Sony modello “Play Station” al prezzo di 200 euro.

La vittima contattava l'inserzionista tramite WhatsApp e, concordate le modalità di pagamento, provvedeva a versare tramite carta prepagata Postpay l’importo pattuito.

La vittima, non vedendosi recapitare l’oggetto, ricontattava il venditore, il quale lo informava di non aver più la disponibilità della merce ordinata. Quindi chiedeva la restituzione del denaro versato o in alternativa la sostituzione del bene con un altro nella fattispecie, un notebook. Il malfattore accettava la proposta e con notevole capacità di persuasione gli chiedeva di effettuare un pagamento aggiuntivo di 50 euro, senza tuttavia ricevere, anche questa volta, il prodotto acquistato.

Il truffatore, ricevuto l’accredito di 250 euro sulla propria carta prepagata, si rendeva irreperibile, disattivando il numero del cellulare fornito in fase di contrattazione, risultato poi intestato ad una persona estranea ai fatti.

Al termine delle indagini, gli agenti della Polizia Postale sono riusciti ad accertare l'identità dell'autore della truffa e denunciarlo alla competente Autorità giudiziaria.

La Polizia Postale ricorda che il fenomeno delle frodi on line è in continua espansione, dunque bisogna farsi guidare da prudenza e buonsenso. La prima regola fondamentale verificare l’attendibilità del sito e /o del venditore e stare in allerta in caso di prezzi molto bassi, procedendo quantomeno ad effettuare confronti con altri siti. La seconda adottare esclusivamente un sistema di pagamento sicuro che garantisca il rimborso dell’intero importo dell’acquisto effettuato, incluso le spese di spedizione, nel caso in cui il prodotto sia consegnato danneggiato o non sia consegnato o se il prodotto ricevuto non corrisponde alla descrizione riportata nella scheda prodotto online.






Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2020 alle 18:34 sul giornale del 16 novembre 2020 - 178 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bB7W