Stazione di Brindisi: donna incendia cestini e aggredisce a morsi i poliziotti

1' di lettura 23/12/2020 - Stazione di Brindisi: una donna di 36 anni sarebbe stata arrestata per aver appiccato il fuoco ad alcuni cestini ed aver aggredito le Forze dell'Ordine

La vicenda sarebbe accaduta nei pressi della stazione ferroviaria di Brindisi, la sera di martedì 22 dicembre. Una donna di 36 anni, originaria della Nigeria, sarebbe stata arrestata per aver appiccato il fuoco ad alcuni cestini nei paraggi, ed aver aggredito con morsi i poliziotti, tendando anche di colpirli con un bastone e una bottiglia rotta.

Secondo quanto riporta BrindisiReport, la donna in realtà, sarebbe già nota alle Forze dell'Ordine per precedenti. Gli agenti assieme ai Vigili del Fuoco, giunti sul posto proprio mentre la 36enne sarebbe stata intenta ad incendiare i cestini, sarebbero stati aggrediti con un bastone e una bottiglia rotta, durante l'identificazione di quest'ultima.

La 36enne avrebbe inoltre morso gli agenti alle mani e alle braccia, mentre gli stessi avrebbero cercato di fermare le sue aggressioni fisiche. Per gli uomini in divisa aggrediti, le lesioni riportate necessiterebbero di una prognosi di sette giorni.

Per la donna sarebbe scattato l'arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.


di Hazelnut
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2020 alle 19:12 sul giornale del 24 dicembre 2020 - 385 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, aggressione, bari, lecce, Taranto, foggia, brindisi, donna, poliziotti, puglia, bottiglia rotta, morsi, bastone, articolo, bat, stazione di brindisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGX5