Covid, la variante inglese predomina in Puglia: l'analisi del Policlinico di Bari e dell'Istituto Zooprofilattico

1' di lettura 26/03/2021 - Variante inglese Covid: l'analisi della professoressa Maria Chironna del Policlinico di Bari, e del professore Antonio Parisi, dell'Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata

Secondo un'indagine svolta dal Centro di Coordinamento regionale Lab SARS-CoV-2 del Policlinico di Bari e dell'Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata, la variante inglese Covid avrebbe invaso la Puglia.

L'analisi è stata effettuata dalla professoressa Maria Chironna, responsabile del laboratorio del Policlinico e dal professore Antonio Parisi, responsabile dell'Istituto Zooprofilattico.

Il 18 marzo scorso, come riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, sono stati analizzati 126 tamponi processati in tutte le province, e sarebbe risultato che 117 di questi tamponi appartengono alla variante inglese, ossia il 93%.

Nell'analisi effettuata, non sarebbe stata riscontrata la variante sudafricana e nemmeno quella brasiliana.


di Hazelnut
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2021 alle 17:29 sul giornale del 27 marzo 2021 - 242 letture

In questo articolo si parla di attualità, bari, lecce, Taranto, foggia, brindisi, puglia, istituto zooprofilattico, articolo, bat, covid 19, policlinico di bari, variante inglese, Puglia e Basilicata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUET