Puglia, Lopalco sulle vaccinazioni e la zona rossa: "Le misure funzionano, la curva decresce. Anche se il numero di categorie vaccinate è basso gli effetti si vedono"

1' di lettura 30/03/2021 - Covid in Puglia, Lopalco: "Non ci sono più casi gravi tra gli operatori sanitari e per la prima volta la fascia degli over 80 è la meno colpita"

"Abbiamo visto che le misure da zona rossa funzionano e un rallentamento si sta già osservando da noi, oltre all'impatto della vaccinazione. Quando si stabilisce una zona rossa, il calo dei contagi è più netto, le terapie intensive si svuotano più velocemente e la curva decresce", è quanto afferma su SkyTg24, Pier Luigi Lopalco, assessore alla Sanità della Regione Puglia.

"Non ci sono più casi gravi tra gli operatori sanitari e per la prima volta - aggiunge - la fascia di età over 80 è la meno colpita".

E aprendo la parentesi dei vaccini, Lopalco sottolinea che finora, "l'unico collo di bottiglia che abbiamo avuto in Puglia per la somministrazione delle dosi è stato l'arrivo dei vaccini. Se avessimo i frigoriferi pieni, la nostra capacità di erogazione sarebbe enormemente superiore.

Sono sicuro, da calcoli che abbiamo fatto sulla base degli hub attivi, che potremmo somministrare 45-50 mila vaccini al giorno", conclude Lopalco.


di Hazelnut
redazione@viverepuglia.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2021 alle 19:40 sul giornale del 31 marzo 2021 - 114 letture

In questo articolo si parla di attualità, bari, lecce, Taranto, foggia, brindisi, puglia, zona rossa, operatori sanitari, articolo, bat, covid 19, Pierluigi Lopalco, over 80, vaccinazioni anti covid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVfP