Riconoscimenti alle «Attività Storiche e di Tradizione della Puglia», il 19 settembre incontro a Fasano (BR)

2' di lettura 14/09/2022 - L’assessorato alle Attività Produttive informa che attraverso la Legge Regionale n. 30/2021 è stato istituito l’elenco delle Attività Storiche e di Tradizione della Puglia con l’intento di favorire la conoscibilità delle eccellenze commerciali, produttive e ristorative storicamente presenti sul territorio, nonché tutelare e valorizzare le attività storiche pugliesi.

Potranno ottenere il riconoscimento per storicità gli esercizi caratterizzati dalla continuità nel tempo della gestione, dell'insegna e della merceologia offerta, la loro collocazione in strutture di pregio o contesti urbani di particolare interesse, il mantenimento di arredi e attrezzature storiche e il legame tra la tipologia dell'offerta e il contesto territoriale. Alle aziende ammesse nell’albo sarà conferito il marchio identificativo di attività storica in base al cluster di appartenenza, determinato dalla tipologia dell’attività insignita e dagli anni di storicità posseduti.

Il requisito di base è aver compiuto almeno trenta anni di attività.

La legge prevede inoltre futuri interventi di sostegno per le attività storiche e di tradizione iscritte nell’Elenco.

Per illustrare gli aspetti della legge regionale e le modalità di accesso all’Elenco Regionale per gli esercenti si terrà un incontro, lunedì 19 settembre, alle ore 11:00, presso la Sala di Rappresentanza di Palazzo di Città a Fasano.

All’incontro interverranno il Sindaco di Fasano Francesco Zaccaria, l'assessore alle Attività Produttive Giuseppe Galeota, il presidente provinciale di Confesercenti Brindisi Michele Piccirillo e il delegato Confesercenti di Fasano, Sante Cofano.

Per richiedere il riconoscimento è possibile rivolgersi presso il CAT Confesercenti di Brindisi, abilitato dalla Regione Puglia, il quale offre a tutti coloro i quali volessero candidarsi all’ingresso nell’Elenco regionale assistenza gratuita nella compilazione della domanda.

L’Avviso è destinato a esercenti del commercio in sede fissa, pubblici esercizi e attività artigiane.

Si specifica che per i NEGOZI STORICI sono previsti seguenti riconoscimenti:

  • Attività Storica (attività svolta da almeno 30 anni);
  • Negozio Storico (attività svolta da almeno 40 anni);
  • Negozio Storico Patrimonio di Puglia (attività svolta da almeno 70 anni).

Per le BOTTEGHE ARTIGIANE STORICHE sono previsti i seguenti riconoscimenti:

  • Attività Artigiana Storica (attività svolta da almeno 30 anni);
  • Bottega Artigiana Storica e di tradizione (attività svolta da almeno 40 anni);
  • Bottega Artigiana Storica Patrimonio di Puglia (attività svolta da almeno 70 anni).

Per i LOCALI STORICI sono previsti i seguenti riconoscimenti:

  • Attività Storica (attività svolta da almeno 30 anni);
  • Locale Storico (Attività svolta da almeno 40 anni);
  • Locale Storico Patrimonio di Puglia (attività svolta da almeno 70 anni).

L’istanza di riconoscimento sarà curata dai Centro di Assistenza Tecnica per il Commercio (CAT) e dai Centri di Assistenza Tecnica per l’Artigianato (CATA) con il supporto dei competenti uffici comunali.

Per presentare la candidatura è necessario che ciascuna ditta esprima manifestazione di interesse.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2022 alle 11:08 sul giornale del 15 settembre 2022 - 112 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dpD3





logoEV