Taranto, percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza: 47 denunciati

1' di lettura 19/05/2023 - Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Taranto hanno segnalato alla Procura di Taranto 47 persone per aver percepito illecitamente il reddito di cittadinanza per oltre 330 mila euro.

Nelle ultime settimane, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Taranto hanno eseguito controlli finalizzati a verificare la regolare percezione del reddito di cittadinanza. Gli accertamenti svolti dai finanzieri jonici hanno interessato target selezionati all’esito di specifiche analisi di rischio, oppure emergenti da mirate attività info-investigative svolte con l’ausilio del Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie della Guardia di Finanza di Roma e di concerto con l’INPS. Al termine delle indagini i finanzieri hanno segnalato alla Procura di Taranto 47 soggetti, risultati aver percepito illecitamente emolumenti per oltre 330 mila euro. Tali beneficiari, infatti, avrebbero attestato falsamente nelle apposite istanze il possesso dei requisiti previsti dalla normativa di settore, ovvero omesso di dichiarare informazioni dovute.

Durante i controlli i finanzieri hanno accertato in capo ai percettori l’insussistenza del requisito di cittadinanza e la comunicazione di false informazioni relative alla composizione dei nuclei familiari conviventi. Contestualmente, è stata avanzata alla Procura delle Repubblica di Taranto una richiesta di sequestro di beni per un importo di oltre 330 mila euro, pari alle provvidenze indebitamente percepite. La competente Autorità Giudiziaria ha prontamente intrapreso specifici approfondimenti finalizzati a verificare la fondatezza delle ipotizzate responsabilità penali, nonché la sussistenza dei presupposti per la sottoposizione a sequestro delle somme indebitamente riscosse.






Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2023 alle 16:40 sul giornale del 20 maggio 2023 - 46 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d9RC





logoEV
qrcode