SEI IN > VIVERE PUGLIA > CRONACA
articolo

Bisceglie: scoperta discarica abusiva in una ex cava, sequestrati beni per 7,5 milioni di euro

1' di lettura
94

La guardia di finanza di Barletta ha eseguito un provvedimento di sequestro disposto dal tribunale di Trani su richiesta della locale procura a carico di una impresa di Bisceglie attiva nel settore del recupero di inerti provenienti da demolizione.

Il provvedimento di sequestro riguarda diversi rapporti bancari, quote societarie e l’intero compendio aziendale, 2 immobili e 56 terreni suoli per circa 10 ettari a Bisceglie, in parte adibiti a discarica abusiva. Secondo l'accusa la società effettuava il recupero di rifiuti non pericolosi costituiti essenzialmente da scarti di demolizione, in assenza di autorizzazione poiché in difformità dal titolo autorizzatorio e li depositava in un ex cava, con la conseguente realizzazione di cumuli dell’altezza di 14 metri.

La stessa società effettuava l’attività di deposito dei rifiuti anche su aree prive di pavimentazione impermeabilizzata, con conseguente dispersione nel sottosuolo (percolamento nel sottosuolo delle acque meteoriche di dilavamento dei rifiuti) e nell’atmosfera di sostanze e particelle (dispersioni eoliche di polveri e frazioni leggere) dannose per la tutela della salute.





Questo è un articolo pubblicato il 25-03-2024 alle 13:22 sul giornale del 26 marzo 2024 - 94 letture






qrcode